Facebook

Carmela Cossa

Carmela_CossaCarmela Cossa ha studiato Lettere Moderne all’Università La Sapienza di Roma, dove si è laureata in Filologia Romanza curando l’edizione critica completa, con traduzione in italiano, di un testo narrativo in versi scritto in antico piccardo. Nel 2007-2008 ha frequentato il Corso di Alta Formazione in Traduzione presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici Gregorio VII di Roma, e negli anni successivi ha seguito diversi corsi di formazione on-line riguardanti la traduzione, tra cui quelli della European School of Translation di Roma.
Ha lavorato come docente di italiano e storia nella Scuola Secondaria Superiore.
Nei primi anni ’80 ha collaborato con alcune recensioni alla pagina culturale di “Paese sera”.
Per le Edizioni Logos di Roma, attualmente trasferite in Francia, a Saint Maurice des Champs, ha tradotto i saggi Le incarnazioni del Maligno – cronistoria del signor Ouine di Albert Bèguin (in “Il libro europeo”, Roma, n. 12, 1981) e, nel 1982, Il declino della saggezza di Gabriel Marcel.
Per le Edizioni Abete ha tradotto Notizia storica sulla vita e sulle opere di G. B. Piranesi di Jean Guillaume Legrand, Parigi, 1799, in Giuseppe Panimolle, Gli acquedotti di Roma antica nelle incisioni di Giovanni Battista Piranesi, Roma, 1984, vol. I, pp. 22-46.
Ha curato la pubblicazione in due volumi, rispettivamente nel 1992 e nel 1994, delle rivelazioni private ricevute in quegli anni da una mistica di Latina, dopo averle personalmente registrate e trascritte (Ad lucem per crucem – con Maria Madre dei Dolori, Edizioni Segno, Udine).
Nel 2009 ha tradotto dal francese Il libro nero delle nuove persecuzioni anti-cristiane di Thomas Grimaux, pubblicato dalle edizioni Fede&Cultura di Verona.
Dall’inglese ha tradotto la raccolta poetica Immagini nella memoria, pubblicata in Uve dalla vigna del cielo di Munir Mezyed, Edizioni Albatros, Gli Speciali, 2012, pp. 111-164.
Alcune sue poesie si trovano sulle riviste “Prato pagano”, “Poeti e Poesia”, in antologie quali Mondoroma (1984) e in altre edite da Pagine, tra cui Premio Pagine di poesia (1999), È tempo di poesia (2001), Le beate schiere (2004).

No widget added yet.

Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox: