Facebook

Category Archives: Riflessioni su Poesia e Traduzione

Fuga dalla solitudine del traduttore

nell’esilio della sua parola e del suo sentimento   di Vesna Andrejevic   Da che mondo è mondo o forse meglio dire dal tempo della famosa storia della Torre di Babele persiste una lotta tenace per la parola. Gli scrittori cercano sempre una combinazione nuova, fresca e mai vista mentre i loro traduttori vanno a…

Read more

Su Serra traduttore di Maeterlinck

  A cura di di Matteo Veronesi   Ciò che spinse Serra (in una data imprecisata, ma che stile tono e spirito inducono a non ritenere lontana dal celebre saggio su Pascoli) a compiere la traduzione, che ora presento, dal Double jardin (eterogenea raccolta di saggi edita nel 1904) di Maurice Maeterlinck fu, forse, una…

Read more

Alla ricerca dell'antica madre

  Monogenesi, diaspora e contaminazione delle lingue   di Matteo Veronesi La disperazione dell’etimologista In una pagina finissima ed ariosa dello Zibaldone, Leopardi si soffermava ‒ parlando, certo, anche per esperienza personale, lui assiduo indagatore di catene etimologiche e arcane risonanze ‒ sulla “disperazione dell’etimologista”, teso alla ricerca, spesso vana, degli archetipi comuni ed essenziali…

Read more

Invenzione dell'alfabeto e Scoperta della poesia

di Giuseppe Ferrara Gli studiosi sono arrivati alla conclusione, quasi unanime, che il primo alfabeto scritto della storia umana nacque in Egitto, nel XVIII sec. a.C., per influenza cretese; ciò corrisponderebbe all’ipotesi di Aristide, citata da Plinio, secondo la quale un egiziano chiamato Meno (“luna”) inventò l’alfabeto “quindici anni prima del regno di Foroneo, re…

Read more
Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: