Facebook

Conceição Lima

a cura di Chiara De Luca

Il micondó, è una varietà di baobab africano, che può raggiungere ventitré metri di altezza e vivere oltre duemila anni. Il suo ampio tronco costituisce una riserva d’acqua e le sue radici si spingono molto a fondo nel terreno. In questa raccolta di Conceição Lima, il micondò, che nella tradizione assume anche una valenza sacrale, diviene simbolo del profondo scavo a ritroso nella memoria lungo le proprie radici, per risalire all’origine di sé. […] L’intera raccolta è un inno alle radici, in cui Conceição Lima ripercorre la propria storia personale e familiare, che s’interseca con le vicende storiche che hanno scosso la sua terra, con le le piaghe e tragedie che l’hanno prostrata, dalla corruzione politica (“Pantufo”), allo sfruttamento e alla colonnizzazione (“Anti-epopea”),  dalla tragedia del Ruanda (“Ignominia”), al massacro di Batepá (“1953”), per poi volgere lo sguardo alla tragedia d’altri popoli (“Jenin”). Conceição Lima si addentra nel vetre della terra, scava a fondo nella storia del suo paese, disseppellendo scheletri, rievocando errori, sferzando con ripulsa e lucido sarcasmo l’ingiustizia e la tirannide, che hanno ovunque nel mondo il medesimo volto beffardo.

 

HASTE

 

 

Num certo campo de um ermo lugar

um caule dobra agora o dorso — verga

se lhe roça o ego da intempérie.

 

Em qualquer campo aquém do luar

num estreito canto de um país vulgar

o caule cede o dorso

se lhe bate a mão da ventania —

duplica na coluna o peso do próprio corpo.

 

Soergue depois a inclinação da linha

e retoma o vertical instinto de sua raiz —

permanece.

 

*

STELO

 

 

In un certo campo di un luogo deserto

uno stelo china ora il dorso – architrave

se lo sfiora l’ego delle intemperie.

 

In qualche campo di qua dal chiaro di luna

nell’angusto canto di un paese volgare

lo stelo cede il dorso

se lo batte la mano della bufera –

raddoppia nella colonna il peso del proprio corpo.

 

Raddrizza poi l’inclinazione della linea

e riprende il verticale istinto della sua radice –

permane.

 

– See more at: http://poesia.blog.rainews.it/2015/03/03/la-dolorosa-radice-del-micondo/#sthash.n3cqC7k6.bt7Zm873.dpuf

No widget added yet.

geo_public:
0

1 comment

  1. wordinprogress Reply

    alla faccia del micondò, certo che ne ha di cose da raccontare (se solo tutto girasse intorno a lui), da C. ad oggi a oggi, altro che novelle per un anno.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: