Facebook

Ernesto Cardenal, Oración por Marilyn Monroe/Preghiera per Marilyn Monroe Featured

 

Oración por Marilyn Monroe

 

Señor
recibe a esta muchacha conocida en toda la tierra con el nombre de Marilyn Monroe
aunque ése no era su verdadero nombre
(pero Tú conoces su verdadero nombre, el de la huerfanita violada a los 9 años
y la empleadita de tienda que a los 16 se había querido matar)
y ahora se presenta ante Ti sin ningún maquillaje
sin su Agente de Prensa
sin fotógrafos y sin firmar autógrafos
sola como un astronauta frente a la noche espacial.

Ella soñó cuando niña que estaba desnuda en una iglesia (según cuenta el Time)
ante una multitud postrada, con las cabezas en el suelo
y tenía que caminar en puntillas para no pisar las cabezas.
Tú conoces nuestros sueños mejor que los psiquiatras.
Iglesia, casa, cueva, son la seguridad del seno materno
pero también más que eso…
Las cabezas son los admiradores, es claro
(la masa de cabezas en la oscuridad bajo el chorro de luz)
Pero el templo no son los estudios de la 20 th Century-Fox.
El templo –de mármol y oro- es el templo de su cuerpo
en el que está el Hijo del Hombre con un látigo en la mano
expulsando a los mercaderes de la 20 th Century-Fox
que hicieron de Tu casa de oración una cueva de ladrones.
Señor
en este mundo contaminado de pecados y radioactividad
Tú no culparás tan sólo a una empleadita de tienda.
Que como toda empleadita de tienda soñó ser estrella de cine.
Y su sueño fue realidad (pero como la realidad del tecnicolor).
Ella no hizo sino actuar según el script que le dimos
-el de nuestras propias vidas- Y era un script absurdo.
Perdónala Señor y perdónanos a nosotros
por nuestra 20 th Century
Por esta Colosal Super-Producción en que todos hemos trabajado.
Ella tenía hambre de amor y le ofrecimos tranquilizantes
para la tristeza de no ser santos
se le recomendó el Psicoanálisis.

Recuerda, Señor su creciente pavor a la cámara
y el odio al maquillaje –insistiendo en maquillarse en cada escena-
y cómo se fue haciendo mayor el horror
y mayor la impuntualidad a los estudios.

Como toda empleada de tienda
soñó ser estrella de cine.
Y su vida fue irreal como un sueño que un psiquiatra interpreta y archiva.

Sus romances fueron un beso con los ojos cerrados
que cuando se abren los ojos
se descubre que fue bajo reflectores
¡y apagan los reflectores!
y desmontan las dos paredes del aposento (era un set cinematográfico)
mientras el Director se aleja con su libreta
porque la escena ya fue tomada.
O como un viaje en yate, un beso en Singapur, un baile en Río
la recepción en la mansión del Duque y la Duquesa de Windsor
vistos en la salita del apartamento miserable.

La película terminó sin el beso final.
La hallaron muerta en su cama con la mano en el teléfono.
Y los detectives no supieron a quién iba a llamar.
Fue
como alguien que ha marcado el número de la única voz amiga
y oye tan sólo la voz de un disco que le dice: WRONG NUMBER.
O como alguien que herido por los gangsters
alarga la mano a un teléfono desconectado.

Señor
quienquiera que haya sido el que ella iba a llamar
y no llamó (y tal vez no era nadie
o era Alguien cuyo número no está en el Directorio de Los Angeles
¡contesta Tú el teléfono!

 

 

 

Preghiera per Marilyn Monroe

 

Signore
accogli questa ragazza conosciuta in tutto il mondo col nome di Marilyn Monroe
benché quello non fosse il suo vero nome,
(ma Tu conosci il suo vero nome, quello dell’orfana violentata a 9 anni
e della commessa che a 16 anni voleva ammazzarsi,
e ora si presenta davanti a Te senza trucco
senza il suo Addetto Stampa
senza fotografi e senza firmare autografi
sola come un astronauta al cospetto della notte spaziale.

Lei da bambina sognò di essere nuda in una chiesa (stando al “Times”)
davanti a una moltitudine prostrata, con le teste a terra
e doveva camminare in punta di piedi per non calpestarle.
Tu conosci i nostri sogni meglio degli psichiatri.
Chiesa, sposa, grotta, sono la sicurezza del seno materno
ma anche qualcosa in più…
Le teste sono gli ammiratori, è chiaro
(la massa di teste nell’oscurità sotto il getto di luce)
Ma il tempio non sono gli studi della 20 th Century-Fox.
Il tempio – di marmo e oro – è quello del suo corpo
nel quale sta il Figlio dell’Uomo con una frusta in mano
a scacciare i mercanti della 20 th Century-Fox
che fecero della Tua casa di preghiera un covo di ladri.

Signore
in questo mondo contaminato di peccati e radioattività
Tu non incolperai semplicemente una piccola commessa.
Che come ogni piccola commessa sognò di diventare una stella di cinema.
E il suo sogno divenne realtà, ma come quella del technicolor.
Lei si limitò a seguire il copione che le consegnammo
– quello delle nostre stesse vite – ed era un copione assurdo.
Perdonala Signore e perdonaci
per la nostra 20 th Century
per questa Colossale Super-produzione in cui tutti abbiamo lavorato.
Lei aveva fame d’amore e le offrimmo tranquillanti
per la tristezza di non essere santi
le fu raccomandata la Psicoanalisi.

Ricorda, Signore la sua crescente paura della macchina da presa
e l’odio per il trucco – mentre si ostinavano a truccarla a ogni scena –
e come andò crescendo l’orrore
e la mancanza di puntualità agli studi.

Come ogni commessa
sognò di diventare una stella di cinema.
E la sua vita fu irreale come il sogno che uno psichiatra interpreta e archivia.

Le sue storie d’amore furono un bacio a occhi chiusi
che quando li apri
scopri che è stato sotto i riflettori
e spengono i riflettori!
e smontano le due pareti della stanza (non era che un set)
mentre il Regista si allontana col quaderno
perché ormai hanno finito di girare la scena.
O come un viaggio in yacht, un bacio a Singapore, un ballo a Río
l’accoglienza nella dimora del Duca e della Duchessa di Windsor
visti nella stanzetta di un appartamento miserabile
Il film finì senza il bacio finale.

La trovarono morta nel suo letto con la mano sul telefono.
e i detective non seppero chi stesse per chiamare.
Fu
come chi faccia il numero dell’unica voce amica
e senta solo quella di un disco che gli dice: WRONG NUMBER.
O come uno che ferito dai gangsters
allunghi la mano verso un telefono staccato.

Signore
chiunque fosse quello che stava per chiamare
e non chiamò (e forse non era nessuno
o era Qualcuno il cui numero non è nella guida telefonica di Los Angeles
rispondi Tu al telefono!

 

 

Traduzione di Chiara De Luca

 

 

 

6a00d8341bfb1653ef01a3facf55c2970b-piErnesto Cardenal è un poeta nato in Nicaragua il 20 gennaio del 1925. Da bambino si sentì attratto dalle lettere e volle cercare un modo per cambiare il mondo. È conosciuto per le sue idee politiche marxiste e la sua difesa della teologia come unica soluzione ai mali che oggi angosciano il mondo. A causa dei suoi principi fu attaccato in più di un’occasione dai leader della chiesa cattolica; le sue idee evidenziano infatti come questa istituzione non somigli in nulla a quella sollecitata da Cristo. Per Cardinal, tra Cristianesimo e Marxismo non c’è alcuna differenza: sono due espressioni della medesima modalità di vita che gli uomini dovrebbero abbracciare. Cardinal sostiene che entrambe le ideologie non sono state messe in pratica e che una rivoluzione, pacifica o no, sarebbe l’unica soluzione possibile per ripristinare l’ordine in un mondo in cui il bene comune sia obiettivo fondamentale di ogni azione. Nel 1965 fondò una comunità cristiana su una delle isole di Solentiname, e pubblicò la sua opera Il vangelo a Solentiname. Giovanni Paolo II l’ammonì pubblicamente per la diffusione di una dottrina contraria alle idee della chiesa.
È stato più volte candidato al Premio Nobel per la Letteratura; nel 2009 è stato insignito del Premio Ibero-americano di Poesia Pablo Neruda in Cile e agli inizi del 2012, del Regina Sofía di Poesia Ibero-americana.

No widget added yet.

geo_public:
0, 0, 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: