Facebook

FANTUZZI, Matteo

coverviandanteMatteo Fantuzzi

oppure un insistente insinuazione del ricordo

Se per Fabiano Alborghetti ho parlato di una poesia corale, in cui tante voci arrivano a confluire, pur mantenendo la propria individualità, per la poesia di Matteo Fantuzzi credo si possa parlare di una serie di assoli, che strofa dopo strofa segnano comunque l’andamento di una canzone che ci dice e descrive, rappresentandoci la realtà che ci circonda con durezza e spesso ironia dolente. Lo sguardo del poeta si posa con oggettività e disincanto sulle cose, lasciando che siano gli stessi personaggi ritratti a rivelare la vanità delle proprie aspettative, come in “Il portiere di riserva”, che guarda con invidia dolente a tutto quanto gli è stato strappato dal “ragazzetto degli under 18” che “strappò un 9 alla Gazzetta, ed oggi gioca in Premier / nel Newcastle, ed ha fatto anche la Champions. // E due réclames per gli shampoo”. Oppure la solitudine e l’abbandono della propria condizione, inquadrata con tragica ironia di chi si ferma e piange “delle volte, ma solo nelle aree autorizzate dove / si può la sosta con le 4 frecce, senza rischi”.

Non meno intense, dirette sono le poesie più “private” di Fantuzzi, che ho privilegiato in questa selezione da kobarid rispetto a quelle più lette e antologizzate. Pur muovendo infatti da un’esperienza più intima e personale, Fantuzzi riesce comunque a conferire loro una valenza collettiva che facilita l’identificazione da parte del lettore che vi si ri-conosce: “In effetti non è che pensi a molto ultimamente / sono bloccato da qualcosa che mi umilia, / forse le immagini del dramma /oppure una insistente insinuazione del ricordo”.

Nelle poesie inedite, Fantuzzi torna a far parlare i suoi dolenti protagonisti, colti però forse da uno sguardo meno ironico e duro, più partecipe, coinvolgendo più direttamente il lettore nel fallimento di ognuno, del dolore che ciascuno si porta e confessa.

da Nella borsa del viandante. Poesia che (r)esiste, a cura di Chiara De Luca

No widget added yet.

original_post_id:
229, 229, 229, 229, 229, 229, 229, 229
Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox: