Facebook

Gilda Policastro

 

La norma dei corpi vivi (inediti)

 

  1. Lavoro

 

cominciamo col non avercene più (per) nessuno:

non ti alzerai alle sette (e nemmeno provarci), non prendi nessun passante

o metropolitana, non hai obblighi sindacali, non sei vessato, mobbizzato

non ti chiama il capo per il francese del figlio o nipotina, puoi fumare anche nei corridoi (sei in casa

tua, che discorsi), bestemmiare ruttare frangere la sintassi chattare,

puoi svenire al wc senza i soccorsi immediati, puoi crepare senza inps, imu, tarsi

puoi non renderne conto ai figli (chi?), ammalarti alla prostata, puoi facilmente

non curarti gratis puoi disinteressarti delle ragioni sindacali, delle tutele, dei diritti

costituzionali, ignorare che il lavoro rende perfettamente inutili

a se stessi, di nocumento agli altri: polmoni o coronarie occluse, tosse bronchiale, hpv

contratti sul posto in cui non lavori è sicuro, porte spalancate, aria condizionata,

siete dei somari, non vi pago

 

 

 

  1. Effluvium

 

Comincia dal diradamento, la desertificazione o discesa,

passa al distacco della retina, procedi verso l’occlusione delle coronarie,

non dimenticarti dell’ictus, una tac al surrene, per sicurezza

una mammografia, dopo i quaranta, e a conferma della diagnosi

l’ecg insieme ai test prostatici, se maschio

l’hpv riguarda il 70% della popolazione sessualmente attiva,

cinquanta euro, mai un referto che non si perda

nella spam, che poi

le analisi ti tutelano, ma mica è detto che non resti schiantato:

è morta col telefonino in mano, staccava la presa e

non sottovalutare i sintomi della tosse e il catarro. Potresti morire prima,

di scorbuto, condilomi degenerati, oppure in cucina

per le scale, in corridoio, cadendo dal soppalco

fratturi tu, il femore alla nonna?

 

 

 

  1. Perversione

 

Non lo sei abbastanza, non riconosci

le cinghie, le maniglie, i frustini

la mistica del peccato, le carni trapassate dalla furia del sacro

a voi piace soffrire?

che cosa vedi dentro una gabbia: pulito/sporco, vuoto, animali

in ordine, la camicia da notte usata, igiene poca (ti ci abitui)

e l’offerta del sangue: non mi alletta che l’allusione nella ferita,

il contenimento del graffio, la promessa dalla gola in trazione

e poi la cura del padrone, dopo i calci

non giochiamo a questo gioco (ma mère)

 

 

 

 

  1. Menear la pera

 

così si portano i vestiti, e coi vestiti si portano svelti gli avanzi

d’estate che non esondino d’inverno in un loro corso

variabile attraverso la faglia : oggi hai dato aria domani riattacca, funghisci

in prospettive divaricate, sia negare sia no: c’est une douleur, c’est douloureux

(la douleur est difficile à définir car elle est personelle et subjective)

mi sento bene: sempre

nella svestizione dei rumori torni a occupartene: nessun recesso

pare pulito in questi traslochi – lo dice lui, che dobbiamo andarcene,

non parla lei ma incombe come sempre nei segnacoli

che dispone: il sollievo farà mai pace con la sentina (el espacio en la parte más baja dove si       raccolgono todos los líquidos)

ripeti, non ho sentito bene: ricomincia da capo, tutto da capo

per bene e precisamente, cos’hai sentito, visto dove, quando è avvenuto

leggi e rileggi, se ti piace, e citalo pure, se ti fa gioco: la norma dei corpi vivi

 

 

 

 

Foto di Sabrina Ragucci

Foto di Sabrina Ragucci

Gilda Policastro è nata a Salerno, cresciuta in Basilicata e attualmente vive a Roma. Critica letteraria e redattrice della rivista «Allegoria», ha collaborato coi supplementi culturali del «Manifesto» e del «Corriere della Sera» e con i blog «Le parole e le cose», «il Reportage» e «Doppiozero». Ha pubblicato saggi su Dante, Leopardi, Pasolini, i romanzi Il farmaco (Fandango, 2010) e Sotto (Fandango, 2013), racconti in antologie e riviste e i libri di poesia La famiglia felice (d’if 2010), Antiprodigi e passi falsi (Transeuropa 2011), Non come vita (Aragno, 2013).

 

No widget added yet.

geo_public:
0, 0, 0

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: