Facebook

José Martí, Pulcino Pino

pulcino_pino

Un giorno Pulcino Pino andò nel bosco e… pum! gli cadde una ghianda sulla testa.
“Ahi! Che cos’è successo?” disse parecchio spaventato.
“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Vado di corsa
a dargli la notizia”.

Cammina che ti cammina incontrò Gallina Fina.

“Buon giorno, Pulcino Pino. Dove vai così di buon ora?
“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Vado di corsa
a dargli la notizia”.
“Allora vengo anch’io
a dirlo al re”.

E così furono in due, Gallina Fina e Pulcino Pino, cammina che ti cammina, fino a quando incontrarono Gallo Malese.

“Buongiorno, Gallina Fina e Pulcino Pino. Dove andate così di buon ora?”
“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Andiamo di corsa
a dargli la notizia”.
“Allora vengo anch’io
a dirlo al re”.

E così furono in tre. Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino, cammina che ti cammina, fino a quando incontrarono Papero Piero.

“Buongiorno, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino. Dove andate così di buon ora?”
“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Andiamo di corsa
a dargli la notizia”.
“Allora vengo anch’io
a dirlo al re”.

E così furono in quattro. Papero Piero, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino, cammina che ti cammina, fino a quando incontrarono Oca Giuliva.

“Buongiorno, Papero Piero, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino. Dove andate così di buon ora?”
“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Andiamo di corsa
a dargli la notizia”.
“Allora vengo anch’io
a dirlo al re”.

E così furono in cinque, Oca Giuliva, Papero Piero, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino, cammina che ti cammina, fino a quando incontrarono Tacchino Centesimino.

“Buongiorno, Oca Giuliva, Papero Piero, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino. Dove andate così di buon ora?”

“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Andiamo di corsa
a dargli la notizia”.
“Allora vengo anch’io a dirlo al re”.

E così furono in sei, Tacchino Centesimino, Oca Giuliva, Papero Piero, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino, cammina che ti cammina, fino a quando incontrarono Volpe Volpina.

“Buongiorno, Tacchino Centesimino, Oca Giuliva, Papero Piero, Gallo Malese, Gallina Fina e Pulcino Pino. Dove andate così di buon ora?”

“Il cielo sta per cadere
e il re lo deve sapere.
Andiamo di corsa
a dargli la notizia”.

La volpe si leccò i baffi e disse:

“Allora vengo anch’io
a dirlo al re.
Ma il cammino è lungo;
prendiamo una scorciatoia.

Pulcino Pino e i suoi amici risposero:

“Volpe Volpina
non fare la furba;
sappiamo che la scorciatoia
porta alla tua tana.
Volpe Volpina
non siamo tonti;
andiamo a vedere il re,
però ci andiamo soli.

E i sei uscirono volando.
Volando, volando arrivarono al palazzo del re.

“Ascolta re amato,
il cielo s’è spezzato.
Mandalo a riparare
perché sta per cadere.

Il re ringraziò con grande amabilità e dette a ognuno di loro una medaglia d’oro, nuova di zecca.

José Martí, Fiabe Cubane, Edizioni Il Foglio, Piombino 2014.
Traduzione di Gordiano Lupi

fiabe_cubane

No widget added yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: