Facebook

Pat Boran, This is a book/È questo un libro

This is a Book

i.m. Philip Casey

This is a book. It is what happens
when the batteries die, when the lights
go out, when the wires that join the world
into the fantasy of connectedness
run cold. Somewhere, somewhen,
a man sat down, a woman cleared
a space in the riot of a sunlit room
or lamplit cave, a hospital bed
or the rocking bunk of a boat far out
at sea – and began to dream.
This book, and the words it was made
to protect, came later, and was far
from guaranteed. And even now, who knows –
and this is the dream of every book –
a talking dog or walking table,
a land of such great beauty the gods
require two suns to do it justice,
comes to life, and lives each time
these words made of ink like tiny plants
respond to the light, a passing breeze
or a breath turns over the page.

È questo un libro

i.m. Philip Casey

È questo un libro. È quello che accade
quando muoiono le batterie, quando le luci
si spengono, quando i fili che uniscono
il mondo in una fantasia di connessione
si raffreddano. Chissà dove, chissà quando,
un uomo si è seduto, una donna ha liberato
uno spazio nel caos di una stanza al sole,
una cantina illuminata, un letto d’ospedale
o la cuccetta cullante di una barca in alto
mare – e ha iniziato a sognare.
Questo libro, e le parole che era destino
custodisse, vennero poi, ed era ben lungi
dall’essere scontato. E anche ora, chissà –
è questo il sogno di ogni libro –
un cane parlante o tavolo ambulante,
una terra di bellezza tale che agli dei
servono due soli per renderle giustizia,
viene al mondo, e ogni volta vive
queste parole d’inchiostro come piantine
reagiscono alla luce, una brezza che passa
o un respiro volta la pagina.

Pat Boran, da Then Again, Dedalus Press 2019

No widget added yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: