Facebook

Monthly Archives: March 2014

Colette Nys-Mazure

    Éthique du nord Dans ce paysage sans hauteur, où le regard en montant ne rencontre que les nuages et rien qui les soutienne, n’était le cri d’un clocher entre les peupliers, qui n’est contraint de chercher en lui-même l’altitude ? Quand se taisent aux fenêtres les fredonnements du soleil – pour d’autres cieux…

Read more

Poete attraverso l’obiettivo/Poeten genom kameralinsen

    Vi presentiamo, attraverso i loro versi e i loro volti, 5 delle 13 poetesse ritratte da Dino Ignani per la mostra   Poeten genom kameralinsen – Poete attraverso l’obiettivo :   Annelisa Alleva, Elisa Biagini, Margherita Guidacci, Mia Lecomte e Loredana Magazzeni      tradotte in svedese da Kärstin Mörk e Karin Helena Vikström   …

Read more

William Cliff: “Il Leopardi del marciapiede”. A cura di Stefano Serri

“Il Leopardi del marciapiede”: così Claude Roy definisce William Cliff (al secolo André Imberechts) poeta belga classe 1940. Autore di lingua francese, fu segnalato giovanissimo da Raymond Queneau e strinse una significativa amicizia con Gabriel Ferrater, il poeta spagnolo che tradusse e al quale dedicò molte pagine. Dal 1973, anno del suo esordio poetico con…

Read more

Bruno Berni traduce Morten Søndergaard

Non ricordo esattamente quand’era, ma se faccio due conti non è difficile risalire alla fine del 97, perché era inverno, a Copenaghen, un piccolo ricevimento in occasione della fiera del libro, o forse l’inizio del 98, forse ero lì per qualche altro impegno. Era freddo e buio, perciò un arco di tempo ristretto in quei…

Read more

Variazioni sul tema: Annelisa Alleva intervista Irina Mašinskaja

Irina, quando sei partita dalla Russia? Sono partita subito dopo il putsch, alla fine di ottobre del 1991. A dicembre, come si sa, è caduta l’Unione Sovietica. Ora capisci perché me ne sono andata? E avevo, non ridere, 33 anni. Che cosa ti mancava di più, partendo? Gli ultimi quattro anni li trascorremmo  in un…

Read more

Vera Lúcia de Oliveira, “Il denso delle cose. Antologia poetica”, Lecce, Besa Editrice, 2007

 scrivo in portoghese perché è la mia prima lingua, quella con la quale ho iniziato a pensare e a sentire le cose del mondo. E mi piace aver imparato a nominare il mondo in portoghese, perché è una lingua dove c’è molto spazio per un rapporto affettivo con le cose, con la realtà, con le…

Read more

“Un mistero sconcio, meraviglioso”. Su “L’ombra della salute” di Alberto Pellegatta Featured

Alberto Pellegatta: L’ombra della salute (Lo Specchio, Mondadori 2011) La poesia di Alberto Pellegatta è dura, scabra, lavorata all’essenziale, sgrezzata e affilata come la lama di un coltello che taglia e scrive “non per riscatto / ma per vendetta”, che incide parole senza lamento, grida da ferite asciutte che non sanguinano più ma bruciano ancora dentro,…

Read more
Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: