Facebook

Category Archives: Recensioni

“Un mistero sconcio, meraviglioso”. Su “L’ombra della salute” di Alberto Pellegatta Featured

Alberto Pellegatta: L’ombra della salute (Lo Specchio, Mondadori 2011) La poesia di Alberto Pellegatta è dura, scabra, lavorata all’essenziale, sgrezzata e affilata come la lama di un coltello che taglia e scrive “non per riscatto / ma per vendetta”, che incide parole senza lamento, grida da ferite asciutte che non sanguinano più ma bruciano ancora dentro,…

Read more

Maurizio Cucchi, “Malaspina”, Mondadori 2013

Malaspina di Maurizio Cucchi è viaggio sorprendente nella porosità della materia, sulla scia del “folle “ Lidenbrock di Viaggio al centro della terra, ed è un’incursione negli anfratti fangosi della memoria, pur nella volontà di restare tenacemente ancorati alla superficie del presente, dove ciò che siamo si posa sui sedimenti di ciò che siamo stati e ci…

Read more

Daniele Mencarelli, “Figlio”, nottetempo 2013

Ho avuto modo di conoscere meglio e di apprezzare la poesia di Daniele Mencarelli qualche anno fa, in occasione della pubblicazione della raccolta Bambino Gesù in cui il poeta, come un osservatore partecipe e al contempo non coinvolto in forma diretta e personale, descriveva l’assurdità e l’ingiustizia del destino dei bambini malati dell’ospedale pediatrico, lo strazio e la speranza…

Read more

Franca Mancinelli, “Pasta Madre”, Nino Aragno Editore 2013

In Pasta madre Franca Mancinelli accoglie tra le mani la materia del reale per riplasmarla nel vero volto di sé e di ciò che ci circonda. Tutto in questa raccolta è metamorfosi incessante, inesausto mutamento. Il corpo della scrittura si fluidifica a inglobare l’umano, l’animale, il vegetale, il minerale, scambiandoli, mescolandoli, lasciando che il sangue…

Read more

Alessandro Niero, “A.B.C. Chievo”, Passigli 2013

Fine traduttore dal russo, Alessandro Niero è abituato al lavoro umile sulla materia verbale da plasmare in senso e suono, alla dura guerra con lessico e sintassi per dare forma coerente al verso, obbedendo a quella melodia segreta che il traduttore, così come il poeta, intende all’orecchio, e che deve trascrivere, obbedendo a un ritmo…

Read more

Luigia Sorrentino, “Olimpia”, Interlinea 2013

Entrare in Olimpia di Luigia Sorrentino significa accedere a una dimensione onirica percorsa dal vento di una figurazione visionaria del reale, in un territorio, concreto e ideale, collocato al di fuori dallo spazio e dal tempo, eppure presente sempre nell’ovunque. Olimpia è un viaggio circolare nel chiaroscuro dell’esistente, che parte dal buio primigenio e passa…

Read more

Giovanni Granatelli, “Versione”, Moby Dick 2013 Featured

La nuova raccolta di Giovanni Granatelli è una versione musicale della melodia del reale, una trascrizione in note di immagini, persone, situazioni e scorci naturali. Come già in Giuramento, il verso di Granatelli è essenziale, asciutto e incisivo, si muove sulla pagina con un ritmo rapido, martellante, privo di cedimenti, dalla prima all’ultima pagina. Se…

Read more

Roberta Sireno, “Fabbriche di vetro”, Raffaelli 2011 Featured

Entra immediatamente in dialogo col mondo, con l’altro, la poesia di Roberta Sireno, con una naturalezza che percorre tutto il libro, quando nel primo verso testimonia la vita: “ti respiro”. Senza timore, sguscia dal buco nero e urla la sua presenza, la sua esistenza fragile e potente, che di volta in volta assume la voce…

Read more

Anna Maria Tamburini, Colibrì, Fara 2010 Featured

E’ prima di tutto un’ode alla vita, questa luminosa raccolta di poesie di Anna Maria Tamburini, che ha il pregio di evidenziare un aspetto diverso e ricercato della versificazione femminile: essa  possiede il dono, a volte raro, della leggerezza e della trasparenza. La sua scrittura si muove infatti al di là del corpo, della fisicità…

Read more

Paola Turroni, “Il mondo è vedovo”, Carta Bianca, 2011

Aprendo questo libro si intraprende un cammino, difficile e inesorabile, in cui si odono voci, si incontrano persone che vivono, che sopravvivono, che muoiono. Si avvertono gli odori del cibo, della fame, dello sporco che marcisce addosso, del pulito che portano le donne quando sono sane, e salve; l’odore di latte che avvolge i neonati.…

Read more
Follow Us

Get the latest posts delivered to your mailbox:

%d bloggers like this: